Comitato dell'organo di Baggio



Per valorizzare il patrimonio storico ed artistico di Baggio si è costituito il Comitato dell'organo che si avvale della collaborazione di enti, associazioni e cooperative presenti nel territorio.


Grazie all'iniziativa di queste realtà sono stati raggiunti i seguenti risultati:

  • 1990 - 2000 - Monitoraggio delle fessurazioni e delle oscillazioni dell'antica torre campanaria
  • 2001 - Restauro della cinquecentesca canonica, affidata all'Associazione Il Gabbiano, noi come gli altri per il sostegno e l'accoglienza di persone diversamente abili
  • 2004 - Realizzazione delle prime ceramiche parietali, ideate dal mensile il diciotto, collocate davanti al complesso monumentale di Sant'Apollinare
  • 2009 - Restauro della torre campanaria da parte dello Studio restauri Formica e datazione dei mattoni del paramento murario finanziata dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia
  • 2009 - Esposizione presso il Museo Archeologico di Milano di un capitello corinzio risalente al I secolo d.C. proveniente dall'antica chiesa medievale di Sant'Apollinare
  • 2012 - Riorganizzazione dell'archivio di pubblicazioni scientifiche per l'Università Cattolica
  • 2012 - Contributo di Coop Lombardia alla ristampa del libretto "Ma va a Bagg a sonà l'òrghen"
  • 2013 - Indagine Georadar, condotta dal Politecnico di Milano che ha permesso l'individuazione di antichi reperti sotto il piano di calpestio della chiesa
  • 2013 - Realizzazione di una mostra didattica a pannelli, patrocinata dal Comune di Milano e presentata all'Urban Center in occasione della Sagra di Baggio
  • 2013 - Rifacimento dell'impianto di illuminazione della chiesa realizzato dai volontari del presepe biblico con la collaborazione della ditta Elettronola Group srl
  • 2014 - Studio preliminare per il restauro della parte strumentale e della cantoria cofinanziato dall'A4 Holding
  • 2014 - Pubblicazione del volume scientifico "Il complesso monumentale di Sant'Apollinare in Baggio" di M.Peruffo e G.Uberti
  • 2014 - Concerti con numerosi artisti di livello internazionale: Gaetano Liguori, Vincenzo Zitello, Paolo Borghi e il violino Stradivari "Bazzini 1715" suonato da Matteo Fedeli all'interno dell'iniziativa "Uno Stradivari per la gente"


Il Comitato ha scelto di focalizzare la propria attenzione a partire dalla valorizzazione del millenario complesso monumentale di Sant'Apollinare e del suo storico organo, polo spirituale, sociale e culturale per la comunità.

 

Ora il Comitato vorrebbe raggiungere i seguenti obiettivi:

 

  • Proseguire la campagna di scavo archeologico, il cui primo lotto è stato realizzato tra aprile ed agosto 2015, e lo studio dei reperti individuati
  • Realizzare un impianto di riscaldamento e un adeguamento degli infissi indispensabile alla conservazione delle opere artistiche e alla fruibilità della chiesa nei mesi invernali
  • Restaurare le superfici interne: volte e pareti delle navate, presbiterio e transetto
  • Restaurare il portale d'ingresso in arenaria
  • Restaurare l'antico organo Marelli-Rossi (1926) e la sua cassa e la cantoria lignea (1887)
  • Realizzare la grande ceramica parietale da collocare sul muro esterno dell'ex oratorio a completamento del percorso "Le grandi ceramiche baggesi"
  • Inaugurare un museo parrocchiale dove esporre stabilmente la mostra didattica, il materiale raccolto durante le indagini archeologiche e i reperti attualmente dilocati in altre collocazioni

 


PER RAGGIUNGERE QUESTI OBIETTIVI ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO!


Puoi contribuire con un'offerta sul Conto Corrente dedicato alla Chiesa Vecchia:


IT77 B033 5901 6001 0000 0119 714


Il fisco riconosce come erogazioni liberali i versamenti effettuati a favore dei restauri della chiesa vecchia di Baggio. Alcuni di essi sono detraibili altri deducibili dall'imposta sui redditi.