Ci vuole un fiore per Margherita


Un gruppo di amici Baggesi ha fondato un' Associazione di volontariato che attraverso il progetto "Tornare a Sorridere" si occupa  di sostegno ai bambini che hanno subito un lutto.


Tornare a sorridere

Nonostante ognuno di noi sia quotidianamente bombardato, attraverso i mass-media, da immagini violente, e fortemente legate alla morte, viviamo in realtà in un mondo che teme la sofferenza, rifugge l'invecchiamento, dove parlare di lutto risulta un tabù.

 

Quando la morte entra prepotentemente nella propria casa, ciò che spesso accade è "escludere" il più possibile da questa esperienza tremenda, e dai suoi riti consolatori, i bambini ed i giovanissimi.

Questo credendo di alleviare la loro sofferenza in un momento in cui, molto spesso, anche le proprie figure di riferimento sono profondamente sconvolte.

 

In realtà anche i bambini molto piccoli sono in grado di percepire l'assenza, il dolore proprio e quello degli altri; e spesso le spiegazioni che formulano soli, sono di gran lunga peggiori della situazione reale.

Anche un bambino ha necessità di affrontare il lutto come chiunque, anche se le sue reazioni manifeste possono essere diverse da quelle degli adulti.

 

Il progetto "TORNARE A SORRIDERE" è per questo rivolto ai minori colpiti dalla perdita: lo spazio rivolto a loro ed alle loro famiglie è in forma completamente gratuita.

Per i bambini a partire dai 3 anni ed i ragazzi fino ai 14 anni di età, oltre ad una consulenza terapeutica, saranno a disposizione laboratori di arte terapia, dove l'arte è intesa come strumento di aiuto per attraversare ed elaborare il più possibile il dolore.

L'espressione grafica, il colore, fare e manipolare sono "linguaggi" più vicini di altri alla sfera emotiva.

 

Crediamo sia inoltre importante per i giovanissimi, sentirsi parte di un gruppo, in modo che non si sentano "diversi" o "in colpa", cosa che frequentemente accade quando prematuramente avviene la perdita di una persona cara.

Per le famiglie sono previsti incontri settimanali di auto-mutuo-aiuto.

Tornare a sorridere è un servizio completamente gratuito  grazie al lavoro dei volontari della Onlus Ci vuole un fiore per Margherita.

Oltre ai suddetti volontari un’equipe di arteterapeuti e psicologi collabora a questo servizio:

Dott.ssa Simona Martini e dott. Spatuzzi – psicologi - Parma Lisa e Zamboni Giorgia - arteterapiste

 

I minori partecipano a laboratori di arteterapia che si tengono ogni sabato mattina per i bambini della scuola primaria e ogni sabato pomeriggio per i preadolescenti e adolescenti.

Il servizio è attivo da Marzo 2014 e ad oggi ha seguito complessivamente 8 minori compresi in una fascia di età dai 7 ai 12 anni.

 

L’accesso ai laboratori avviene dopo un incontro dei familiari con la presidente della onlus che presenta il servizio e il percorso che può offrire al minore. Successivamente una psicologa incontra i familiari ed infine il minore viene inserito nel gruppo di arteterapia.

 

Ogni due settimane gli operatori di tornare a sorridere si incontrano in equipe per un resoconto sul lavoro svolto agli psicologi, mentre la psicologa rivede con cadenza mensile i familiari dei minori.

 

Attraverso il fare e l’espressione emotiva ci si è posti l’obiettivo di accompagnare il minore con i suoi adulti di riferimento verso la consapevolezza più serena in riferimento alla perdita subìta.

Chi Siamo

L’associazione “Ci vuole un fiore" per Margherita nasce nel 2010 a seguito di un evento luttuoso che ha coinvolto una piccola creatura, Margherita di 8 anni, travolta da un motociclista.

A due anni di distanza da questo tragico evento, dopo molte e attente riflessioni, si è accesa in noi, gli amici e Camilla la mamma, la volontà di non voler più fare da spettatori a ciò che giornalmente sconvolge la vita di molte famiglie che si vedono portare via la vita di un proprio caro a seguito di “distrazioni alla guida”. Abbiamo capito che per far si che qualcosa cambi, ci vuole coraggio, il coraggio di intervenire e di agire.

Il nostro obiettivo è quello di creare un gruppo aperto a tutti i minori colpiti da lutto, dove l’arte-terapia possa divenire strumento per attraversare ed elaborare il piu’ possibile la propria perdita. E’ nostro desiderio che il gruppo sia accessibile a tutti, quindi gratuito alle famiglie utenti ed ai loro figli.

Sensibilizzare i giovani perché siano consapevoli dei pericoli che si corrono guidando con disattenzione o sotto l’effetto di droghe e alcool e su ciò che questo atteggiamento scorretto può provocare come diretta conseguenza.



Come Sostenerci

Puoi sostenere la nostra associazione con un piccolo gesto...

 

DIVENTA SOCIO

la quota annuale per associarsi è di € 10,00 

 

FAI UNA DONAZIONE

puoi fare una donazione sul nostro conto corrente presso

BANCA PROSSIMA

IBAN IT51D0335901600100000131869


DONA IL 5 PER MILLE

 

 

Metti il nostro codice fiscale nella tua dichiarazione dei redditi



Clicca sull'immagine qui a fianco per accedere alla nostra pagina su Facebook


Clicca sulle Margherite per accedere alla pagina dei contatti del nostro sito